Mascherine e Prevenzione

Test Sierologico Prima Covid-19

Primacovid Covid-19 Test Sierologico Rivelazione Qualitativa Anticorpi IGG/IGM Sars Cov-2 è un dispositivo con risultato rapido per la rilevazione qualitativa nel sangue umano sia delle Immunoglobuline G (IgG) sia di quelle M (IgM) contro il SARS-CoV-2.

10,40 15,99

test rapido
 
Mascherine FFP2
Mascherine Chirurgiche
Mascherine Lavabili
Igienizzanti
altro
 

Mascherine Chirurgiche ed FFP2

 

A cosa servono le mascherine? E quali scegliere?

Le mascherine sono dei dispositivi di protezione individuale (DPI) utili a filtrare e proteggere le vie aeree superiori da agenti esterni come polveri, batteri e virus.
Questi dispositivi sono di fondamentale importanza per evitare la diffusione di virus (come il Sars-Covid-19, più comunemente chiamato Coronavirus) sia in ambienti sanitari, che in luoghi pubblici e privati. 
Esistono diversi tipi di mascherine, che possiamo distinguere in due categorie principali:
•    Mascherine chirurgiche
•    Mascherine ffp2

Cosa cambia tra questi due tipi di mascherine? 

La differenza principale che c’è tra questi due tipi di mascherine sta nel fatto che: 
•    Le mascherine chirurgiche evitano il contagio alle persone circostanti l’indossatore; ovvero fanno sì che chi le indossa “protegge” le altre persone dalle proprie emissioni di droplets (goccioline respiratorie/saliva nebulizzata)
•    Le mascherine ffp2 invece, sono dei dispositivi (generalmente ad azione filtrante) per la protezione individuale da particelle esterne (virus e/o batteri).

Da cosa sono composte le mascherine chirurgiche?

Le mascherine chirurgiche sono composte generalmente da tre strati sovrapposti di tessuto non tessuto, uniti tra loro mediante una fusione a caldo; sulla parte superiore è posto un ferretto modellabile, per aderire perfettamente al naso e alle estremità sono legati dei laccetti elastici (che vanno dietro le orecchie) per favorirne l’utilizzo e per permetterne una buona aderenza al volto. 
N.B. se ti creano problemi e/o irritazioni dietro le orecchie, i laccetti elastici possono essere uniti a un regolatore di gomma, che aderirà alla parte posteriore del collo (generalmente venduto a parte).

Perché tre strati?

I tre strati della mascherina chirurgica servono ad ottimizzarne il filtraggio e sono così composti:
1)    Lo strato più interno, quello a contatto diretto con il viso, è in polipropilene e serve a “catturare” le particelle espulse durante la respirazione o parlando;
2)    Lo strato centrale è sempre in polipropilene e, grazie alla sua formazione irregolare di fibre, aumenta la capacità filtrante della mascherina bloccando il transito delle particelle più piccole;
3)    Lo strato più esterno invece, sempre formato in TNT (tessuto non tessuto), è generalmente prodotto attraverso un trattamento idrofobo che ne favorisce la resistenza all’umidità e ai liquidi.

Da cosa sono composte le mascherine ffp2?

Le mascherine ffp2 sono dispositivi di protezione individuale con proprietà filtranti, utili a proteggere le vie respiratorie. Come detto, sono utili alla protezione di chi le indossa dall’ambiente esterno; sono infatti più indicate per il personale sanitario (medici, infermieri, farmacisti ecce cc) o comunque in situazioni affollate.
La sovrapposizione di strati, fa si che l’azione filtrante delle mascherine ffp2 abbia un’efficienza fino al 98%.
I vari strati, sono così composti:
1)    Lo strato più esterno: isola la mascherina da liquidi e particelle di dimensioni più elevate grazie al trattamento idrofobo che lo rende idrorepellente.
2)    Un primo strato filtrante: generalmente composto a sua volta da più strati, sempre in TNT (tessuto non tessuto), che grazie alla sua conformazione, fa da “scudo” per le particelle esterne.
3)    Un secondo strato filtrante: questo strato è utile a raccogliere le particelle più piccole e cariche dal punto di vista elettrostatico.
4)    Lo strato più interno: è in TNT (tessuto non tessuto), caratterizzato da una composizione più “morbida” che ne favorisce l’aderenza e la comodità sul volto.
Oltre a questo, le mascherine ffp2, dispongono di due laccetti elastici alle estremità (da indossare dietro alle orecchie), e un ferretto nasale utilissimo per la miglior aderenza della stessa al volto.

Possono essere riutilizzate le mascherine?

Anche in questo caso ci sono delle differenze sul tipo di mascherina:
•    Mascherina chirurgica: generalmente si consiglia di cambiare la mascherina dopo ogni utilizzo (circa 4 ore al massimo)
•    Mascherina ffp2: queste mascherine hanno invece una durata un po' più lunga; l’utilizzo massimo è di un’intera giornata lavorativa (che si considera essere tra le 8 e le 10 ore).

Dai un’occhiata a tutte le nostre mascherine e scegli quella più adatta alle tue esigenze! 
 

Qui potrai trovare tutte le mascherine e prodotti utili a ridurre la diffusione del virus COVID-19.

Questa pagina sarà continuamente aggiornata per permetterti di trovare sempre rapidamente tutti i prodotti di cui hai bisogno: mascherine chirurgiche, mascherine ffp2, igienizzanti, saturimetri/pulsossimetri, termometri e test rapidi Covid.