Spedizione gratuita in Italia - ordine minimo 24,90€

Probiotici, cosa sono e a cosa servono?

Probiotici, cosa sono e a cosa servono?
14 nov 2022

Indice

1) Cosa sono i probiotici?

2) Qual è la differenza tra probiotici e fermenti lattici?

3) Quando e perché assumere probiotici?

4) Migliori probiotici in commercio

I probiotici sono costituiti sia da “batteri buoni” che da lieviti come il saccharomyces boulardii. I comuni batteri probiotici possono includere lactobacillus e bifidobacterium.

Cosa sono i probiotici?

Si tratta di una combinazione di batteri vivi benefici e lieviti che vivono naturalmente nel nostro organismo, costituendo il microbioma intestinale. A differenza dei cosiddetti batteri cattivi, i “batteri buoni” aiutano a mantenere il corpo sano e perfettamente funzionante.

Questi lavorano per combattere i batteri cattivi e ripristinare l'equilibrio all'interno del tuo corpo, facendoti sentire meglio, supportando le difese immunitarie e proteggendo da infezioni e allergie.

Assumere degli integratori e seguire una dieta equilibrata ricca di fibre aiuta a mantenere un livello di batteri buoni ottimale.

Sebbene esistano molti tipi di batteri che possono essere considerati probiotici, quelli più comuni e più facilmente reperibili sono il Lattobacillo e il Bifidobatterio.

Qual è la differenza tra probiotici e fermenti lattici?

Spesso usati come sinonimi, perché in entrambi i casi si tratta di microorganismi batterici, in realtà presentano alcune importanti differenze. Entrambi in grado di produrre acido lattico, i fermenti lattici, una volta ingeriti, non sopravvivono però al passaggio nello stomaco, mentre i probiotici sopravvivono. Partono infatti dal cavo orale e raggiungono l’intestino, dove si replicano ed esplicano attività metaboliche, portando benefici a tutto l’organismo.

I probiotici inoltre rappresentano una specifica categoria di fermenti lattici, che riequilibra la flora batterica intestinale. Al contrario, i fermenti lattici non hanno alcun effetto sulla flora batterica.

Quando e perché assumere probiotici?

Le situazioni nelle quali l’assunzione dei probiotici possono essere utili sono tutte quelle caratterizzate da alterazioni della flora batterica (disbiosi) o in cui si è a rischio di determinarle.

Il microbiota intestinale è infatti sensibile all'effetto di tantissimi fattori interni ed esterni all’organismo, come dieta sbilanciata, stress, assunzione di farmaci e presenza di patologie croniche o acute.

È quindi fondamentale associare ad un’alimentazione adeguata l’assunzione di prodotti che contengano maggiori concentrazioni di probiotici di diverse specie. Inoltre, proprio per via delle differenti caratteristiche dei vari ceppi, specie e generi, questi agiscono in sinergia e favoriscono la colonizzazione intestinale.

In generale, i probiotici possono essere assunti in qualsiasi momento della giornata, preferibilmente lontano dai pasti o a stomaco vuoto, in modo da rendere il loro effetto più efficace.

Migliori probiotici in commercio

PROBIOTICI TRIPLA AZIONE MASSIGEN 10X8ML

Prodotto dall’azienda MARCO VITI FARMACEUTICI SpA, la formula di Probiotici Tripla azione contiene 8 miliardi di probiotici in 3 ceppi, vitamina D e B3.

Questo integratore alimentare privo di glutine e lattosio contiene fermenti lattici vivi che favoriscono l’equilibrio della flora batterica intestinalestrong>, alterato da antibiotici, fattori organici e alimentari.

La presenza di Niacina contribuisce inoltre a mantenere in salute le membrane mucose, mentre la vitamina D aiuta il funzionamento del sistema immunitario.

Indicato dall'età di 6 anni e contenuto in 8 comodi flaconcini, dà un utile supporto all'organismo.

Tag probiotici, fermenti lattici, probiotici farmacia, perché assumere probiotici, rimedi probiotici farmacia