Spedizione gratuita in Italia - ordine minimo 24,90€

I Dentifrici possono influenzare le cure omeopatiche?

I Dentifrici possono influenzare le cure omeopatiche?
14 nov 2022

Indice

1) Che cos'è l'omeopatia?

2) I dentifrici possono influenzare le cure omeopatiche?

3) Dentifrici consigliati per le cure omeopatiche

L’omeopatia è la più conosciuta tra le medicine non convenzionali e ultimamente sta riscuotendo sempre più successo. Tuttavia, alcuni principi attivi possono essere incompatibili con i trattamenti omeopatici, come ad esempio quelli contenuti nella maggioranza dei dentifrici.

Che cos'è l'omeopatia?

Si tratta di un metodo terapeutico nato tra il 1700 e il 1800 ad opera di Christian Samuel Friedrich Hahnemann che propone un tipo di cura che guarda alla totalità della persona e non solo alla malattia in sé, a differenza della Medicina Allopatica.

L'obiettivo del medico omeopata è quello di determinare e definire in maniera più precisa possibile i sintomi manifestati per capire come il paziente vive la sua malattia.

I trattamenti omeopatici sono generalmente caratterizzati dal non comportare effetti collaterali noti e non presentare tossicità chimica e sono particolarmente adatti alle donne incinte e ai bambini in tenera età.

Non esistono inoltre delle severe controindicazioni relative all'assunzione concomitante di trattamenti convenzionali ed omeopatici.

I dentifrici possono influenzare le cure omeopatiche?

L'omeopatia si basa sull’assunzione di dosi di principi attivi infinitesimali.

Proprio per questo motivo alcuni medici omeopati consigliano di non utilizzare dei dentifrici specifici che non sono compatibili con questi trattamenti. I granuli omeopatici devono infatti sciogliersi sotto la lingua e per essere efficaci la mucosa della bocca non deve essere impregnata di alcun sapore (tabacco, caffè, alcolici, cibi piccanti, dentifricio, ecc.).

In particolare, il mentolo presente nella maggior parte di dentifrici in commercio è la causa principale dell’incompatibilità dei prodotti, al cui interno è presente questo ingrediente, e l'omeopatia. I dentifrici al mentolo vengono spesso sconsigliati, soprattutto per i pazienti che sono soliti prendere la dose di omeopatia dopo esserti lavati i denti. Il rischio maggiore è quello di rendere il trattamento omeopatico completamente inefficace e inattivo.

Dentifrici consigliati per le cure omeopatiche

HOMEODENT DENTIFRICIO SBIANCANTE 75ML

La medicina omeopatica non è quindi compatibile con la caffeina, la menta o té alla camomilla, nonché con l'uso di prodotti come il mentolo, la canfora o altri oli essenziali. Proprio per questi motivi, l’azienda Boiron srl ha formulato Homéodent dentrificio sbiancante, compatibile con terapie e trattamenti a base di medicinali omeopatici.

Grazie alla sua formula unica a base di estratti di piante accuratamente selezionate e monofluorofosfato di sodio (1450ppm di fluoro), questo trattamento aiuta a ripristinare il bianco naturale dei denti, insieme ad un effetto protettivo sullo smalto. Le piante naturali presenti in Homéodent vengono raccolte a mano da raccoglitori professionisti, in modo da conservare tutte le loro proprietà benefiche. L’approccio alla raccolta sostenibile e responsabile, al fine di rispettare l’ambiente e la biodiversità, assicura la sopravvivenza alle varie specie di piante come la calendula o il rosmarino.

Dal delicato aroma di clorofilla, include più del 95% di ingredienti di origine naturale, secondo le norme ISO 16128.

Adatto alla cura quotidiana di denti e gengive, questo prodotto naturale è adatto a tutti i membri della famiglia a partire dai 6 anni e fornisce un'efficace pulizia e protezione del cavo orale.

Tag dentifrici principi attivi, rimedi farmacia dentifrici, dentifrici e cure omeopatiche, influenza dentifrici cure omeopatiche