Quando la stitichezza può essere considerata grave?

il 29/09/2020 . 0 Commenti.

Cos’è la stitichezza?

La stitichezza, conosciuta anche come stipsi, si manifesta con la difficoltà a evacuare l’intestino. I sintomi con i quali spesso si presenta sono gonfiore e dolori alla pancia.

Gli individui che soffrono di stitichezza, spesso ricorrono a posizioni particolari sul gabinetto, nel tentativo di evacuare, oppure assumono lassativi o supposte per acquisire regolarità.

Cosa la provoca

La stitichezza può presentarsi anche come sintomo di determinate malattie gastrointestinali o metaboliche. Generalmente è causata da aspetti che riguardano, perlopiù, le abitudini di vita degli individui, specialmente quando non sono sane, come:

  • Seguire un’alimentazione squilibrata, con poca verdura e frutta.
  • Avere un organismo scarsamente idratato.
  • Eccedere con gli alcolici, fumare e avere comunque uno scorretto stile di vita.
  • Essere sotto stress.
  • Praticare scarsa attività fisica e avere una vita sedentaria.

Altri fattori che possono predisporre al disturbo sono i cambiamenti improvvisi delle proprie abitudini quotidiane oppure delle condizioni metereologiche, specialmente quando si viaggia.

Quando la si considera grave?

Oltre al disagio o al fastidio, va considerato come le feci, in caso di stitichezza, tendano a disidratarsi man mano, assumendo una consistenza molto dura, aspetto che può portare a una serie di importanti disturbi tra cui emorroidi, formazione di diverticoli fino ad arrivare ad una vera e propria occlusione.

In questi casi è bene rivolgersi al medico perché risulta fondamentale capire se si tratta di un problema di transito, sottoponendo eventualmente il paziente allo studio dei tempi di transito intestinale, ovvero a specifiche radiografie che osservano il transito intestinale.

In altri casi può tornare utile la manometria anorettale, che aiuta a capire come si muove la pelvi, mentre in alcuni casi è indicata la defecografia e infine per determinati pazienti occorre la colonscopia.

Se hai qualche dubbio oppure vuoi semplicemente approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

Tags: Stitichezza, Stipsi, Benessere, Salute Ultimo aggiornamento: 29/09/2020

Commenti

Lascia un commento

Scrivi una risposta

* Nome:
* E-mail: (Non pubblicata)
   Sito web: (Indirizzo con http://)
* Commento: