Proprietà e benefici della Escolzia Californica

il 26/06/2019 . 0 Commenti.

L’Escolzia Californica è una pianta della famiglia delle Papaveraceae originaria di Arizona, Oregon, Messico e California, per questo è anche nota con il nome di “Papavero della California”. 
Per la sua grande diffusione nello stato californiano ne è divenuto il fiore ufficiale e viene festeggiato ogni anno il 6 aprile nel “Californian Poppy Day”.
Si tratta di una pianta erbacea perenne, dal fusto verdeggiante alto fino a 50 cm, i cui fiori hanno 4 petali di colore giallo aranciato che cresce soprattutto nelle dune costiere e nelle valli aride in prossimità del mare. Non sopravvive al freddo e predilige esposizioni soleggiate.
I nativi americani e i primi coloni ne adoperavano soprattutto le foglie come legume, invece, come medicamento era impiegata principalmente per il trattamento di coliche intestinali, biliari, per il mal di denti e per ridurre la lattazione.
Importata in Europa all’inizio del 1800, inizialmente, il suo uso era legato esclusivamente a finalità estetiche ed ornamentali.
Nel tempo, poi, abbiamo scoperto il suo enorme valore curativo. 
Oggigiorno l’Escolzia Californica viene adoperata principalmente per la sua azione antidolorifica e sedativa, che aiuta a ridurre il tempo di addormentamento e favorisce il mantenimento di un sonno di buona qualità lungo tutta la notte, evitando spiacevoli risvegli improvvisi.
Tale proprietà è dovuta alla presenza di alcaloidi (benzilisochinolinici e benzofenantridinici) e al suo fitocomplesso in generale al fitocomplesso, in cui spicca la protopina.
Viene, perciò, impiegata come ansiolitico e calmante, per il trattamento dell’insonnia e dei leggeri stati di ansia, per ridurre lo stress e rilassare i muscoli.
Per la sua azione analgesica e antispasmodica viene adoperata soprattutto per contrastare i crampi notturni, il mal di testa, gli spasmi colici e biliari, per sedare la tosse e per il trattamento in generale di sindromi dolorose, ma è anche un ottimo rimedio naturale per favorire il regolare transito intestinale.
L’Escolzia Californica ha, però, anche varie controindicazioni. È sconsigliata in gravidanza, durante l’allattamento, nei bambini, in caso di problematiche cardiocircolatorie e di assunzione di psicofarmaci, tranquillanti e sedativi, o di antistaminici di sintesi.
Pertanto, prima di assumerla, si consiglia di consultare il proprio medico per valutare possibili controindicazioni, interazioni e per valutare correttamente modalità e tempi di assunzione.
Hai dubbi o curiosità sull’Escolzia Californica? Contattaci! Lo staff dell’Antica Farmacia Orlandi sarà lieto di rispondere ad ogni tua domanda in merito

 

Tags: erboristeria, pianta, escolzia Ultimo aggiornamento: 19/06/2019

Commenti

Lascia un commento

Scrivi una risposta

* Nome:
* E-mail: (Non pubblicata)
   Sito web: (Indirizzo con http://)
* Commento: