Proprietà e benefici del Guaranà

in Erboristeria il 01/10/2019 . 0 Commenti.

​Ricavato dai semi di Paullinia Capuana il Guaranà era considerato sacro dagli Indios, che utilizzavano i frutti di questa pianta come elisir di lunga vita. Effettivamente si tratta di un arbusto rampicante spontaneo, ma anche coltivato, nel bacino settentrionale del Rio delle Amazzoni, ricco di una sostanza che dà molti benefici. I semi di questa specie vegetale, infatti, contengono guaranina, una sostanza analoga alla caffeina. Il principio attivo della guaranina favorisce il rilascio di due ormoni, l’adrenalina e la noradrenalina, donando al frutto, spiccate proprietà stimolanti e tonificanti.

Effetti benefici del guaranà

I supplementi di guaranà hanno una serie di effetti positivi sull’organismo. Grazie all'azione stimolante di cui è dotato, il guaranà rientra nella composizione di diversi tipi di integratori alimentari utili per il trattamento di affaticamento, indebolimento e stress psicofisico.
Oltretutto si ritiene che il guaranà grazie alle sue proprietà tonificanti, se assunto in associazione ad altre piante medicinali aventi proprietà analoghe alle sue, è di notevole aiuto durante il percorso di dimagrimento.
Molto utile anche quando si sta affrontando un periodo difficile come nel caso di una convalescenza, o in periodi di intenso studio e in generale quando si desidera aumentare le proprie prestazioni sia fisiche che intellettuali.
Il guaranà viene sfruttato anche dalla medicina omeopatica, sotto forma di granuli e gocce orali,  in caso di emicrania, nervosismo e depressione. Un altro effetto interessante riguarda la capacità del guaranà di aumentare il desiderio sessuale.
Ma non finisce qui! Diversi esperimenti hanno dimostrato che il guaranà, oltre ad avere una notevole capacità anti-ossidante, può essere un buon anti-microbico.

Effetti collaterali

I supplementi di guaranà sono generalmente considerati sicuri, se assunti in dosi non eccessive e per brevi periodi di tempo. Un dosaggio eccessivamente elevato di guaranà può provocare ansia, disturbi del sonno, diarrea, nervosismo e dolori allo stomaco.

E ,ovviamente, anche trattandosi di un elemento naturale,  bisogna prestare molta attenzione alle interazioni con altre sostanze che si stanno assumendo, allo stesso modo è importante valutare la propria predisposizione fisica. L’assunzione di guaranà, è sconsigliata in caso di ansia, disturbi emorragici, diabete, diarrea, sindrome dell’intestino irritabile, malattie cardiache, pressione alta, glaucoma e osteoporosi. Il guaranà viene inoltre controindicato durante l’allattamento. Non dovrebbe essere assunto da parte di individui allergici o intolleranti alla caffeina o alle sostanze stimolanti.
Ma generalmente gli effetti indesiderati sono per lo più legati all’assunzione di dosaggi eccessivi e per periodi di tempo protratti.

Niente paura a chiarire ogni dubbio c’è il nostro staff , a disposizione per qualsiasi tipo di consulenza.
Se, invece, siete già consapevoli di come utilizzare questo prodotto, non dovete far altro che cliccare al  seguente link: >>> Guaranà

Tags: Guarana, Pianta, Erboristeria, Benessere Ultimo aggiornamento: 01/10/2019

Commenti

Lascia un commento

Scrivi una risposta

* Nome:
* E-mail: (Non pubblicata)
   Sito web: (Indirizzo con http://)
* Commento: