Fitoterapia e Dermocosmesi: le piante che aiutano la pelle

il 04/06/2020 . 0 Commenti.

La pelle è l'organo più esteso del corpo umano, oltre ad essere la prima protezione che il nostro organismo ha contro le minacce esterne.

In alcuni casi è proprio la cute a manifestare i sintomi di alcuni disturbi (anche di alcuni che non interessano direttamente la cute) con arrossamenti, prurito, screpolature e dermatiti di vario tipo, che possono avere tante cause differenti.

Le piante sono utilizzate sin dall’antichità per le loro proprietà terapeutiche, particolarmente nella cura della pelle. Esse hanno spesso la caratteristica comune di proteggere la pelle dalle aggressioni esterne, di idratare e soprattutto di supportare la rigenerazione cellulare.

Ci teniamo a sottolineare che esistono determinate patologie gravi che non possono essere trattate solo con rimedi fitoterapici: di fronte a malattie di una certa entità e manifestatesi in forme acute, la fitoterapia non può essere considerata come unica via ma deve essere affiancata dall’utilizzo di farmaci di sintesi.

Acne

I preparati fitoterapici sono ampiamente utilizzati nel trattamento di alcune patologie della pelle, come l’acne, provocata, in genere, da un disordine ormonale tipico dell’età dello sviluppo. In particolare la viola tricolor e la bardana, sono utilizzate sia come trattamento topico ma anche per via orale nei casi più gravi. Una tisana di viola e bardana può essere per metà bevuta e, l’altra metà, utilizzata per creare impacchi da applicare con dell’ovatta sulle zone interessate.

Cicatrici

Nei casi in cui le cicatrici sono piccole e recenti, è possibile rimediare applicando sul volto preparati a base di piante emollienti, spesso ricche di mucillagini che stimolano i fibroblasti, donando elasticità alla pelle. Achillea, malva e calendula sono alcune di queste e vengono sciolte in acqua tiepida, al fine di formare un composto denso che viene applicato localmente.

Struccare e idratare

Struccare accuratamente il viso e pulirlo dalle impurità è molto importante per la salute della pelle. Le impurità che si depositano nei pori della pelle sono liposolubili, ossia si sciolgono a contatto con altre sostanze grasse: per una buona detersione del volto sono consigliati latti a base di avena, di vitamina E, olio di germe di grano e di olio d’oliva, al posto di saponi aggressivi che seccano la pelle.

Dopo aver struccato, si possono utilizzare creme a base borragine, a livello locale, per idratare correttamente la pelle, lasciandone macerare cinque foglie in olio d’oliva per 24 ore, e applicare localmente dopo aver filtrato.

Proteggere

La protezione della pelle è importantissimo: i raggi solari possono essere molto dannosi per la nostra cute. Data la delicatezza dell’argomento, sottolineiamo che, purtroppo, non è possibile creare una crema protettiva totalmente naturale, e consigliamo l’utilizzo delle creme in commercio per la protezione solare. I prodotti a base di piante possono essere efficaci nella cura di eritemi solari conseguenti a una eccessiva esposizione al sole: si possono preparare sia tisane che creme e particolarmente indicate sono la liquirizia, il tè verde e la camomilla, che hanno un a forte azione antinfiammatoria, ma anche la passiflora e il biancospino che hanno un’azione lenitiva.

Se hai voglia di approfondire l’argomento oppure vuoi porre qualche domanda, non esitare a contattarci. Il nostro team di professionisti è a tua completa disposizione.

Tags: Fitoterapia, Dermocosmesi, Benessere, Bellezza Ultimo aggiornamento: 04/06/2020

Commenti

Lascia un commento

Scrivi una risposta

* Nome:
* E-mail: (Non pubblicata)
   Sito web: (Indirizzo con http://)
* Commento: