Dolori al piede? Potrebbe essere fascite plantare.

il 19/10/2020 . 0 Commenti.

Capita a tutti di avvertire un dolore al piede, specialmente se si è tra coloro che praticano attività sportiva o si muovono molto.

Fino a quando il dolore è passeggero e non recidivo, possiamo anche stare tranquilli.

Ma quando non va via è il caso di approfondire l’analisi del disturbo e accertarsi che non sia fascite plantare.

Fascite plantare: come si presenta

La fascite plantare è caratterizzata da dolore al tallone, nel punto in cui la pianta del piede incontra il calcagno, spesso più acuto al risveglio. Generalmente il dolore si acuisce anche quando si spinge in avanti il tallone, e alcuni pazienti, pare abbiano avvertito un dolore pungente all’interno del piede durante la deambulazione.

Quando il dolore al tallone è forte e particolarmente intenso, può essere sintomo di una lacerazione importante della fascia e potrebbe presentarsi anche un leggero gonfiore locale.

La fascite plantare può portare alla degenerazione della fascia plantare fino a un suo stiramento acuto o cronico.

Cause

La fascite plantare può presentarsi a causa di diversi fattori, generalmente combinati tra loro;

  • piedi piatti o cavi;
  • scarpe inadeguate;
  • sovrappeso, obesità;
  • allenamenti inadeguati;
  • contrattura o debolezza di alcuni muscoli della gamba.

Ricordiamo che utilizzare infradito per lunghe passeggiate, anche se fa caldo, è altamente sconsigliato, in quanto che questo tipo di calzature, dopo un lungo utilizzo, può portare anch’esso a fascite plantare.

Cura e prevenzione

Tra le terapie previste per curare la fascite platare ci sono:

  • l'approccio farmacologico, teso ad alleviare i sintomi tramite la somministrazione di farmaci anti-infiammatori non steroidei e corticosteroidi;
  • l'approccio di "rinforzo" con stretching ed esercizi di rafforzamento accostato all'uso di dispositivi specializzati (stecche, plantari);
  • l’approccio chirurgico e le terapie a base di onde d’urto.

Per prevenire l'insorgenza della fascite plantare, e durante la cura, è opportuno:

  • Mantenere il proprio pesoforma, per non mettere sotto sforzo il legamento arcuato del piede.
  • Indossare scarpe adatte all'attività sportiva praticata.
  • Evitare di indossare scarpe dalle suole piatte e dai tacchi troppo alti.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Tags: Benessere, Salute, Piedi Ultimo aggiornamento: 19/10/2020

Commenti

Lascia un commento

Scrivi una risposta

* Nome:
* E-mail: (Non pubblicata)
   Sito web: (Indirizzo con http://)
* Commento: