Spedizione gratuita in Italia - ordine minimo 24,90€

Candida vaginale, cos'è e come curarla

Candida vaginale, cos'è e come curarla
05 ago 2021

Indice

  1. Cos’è la candida vaginale?
  2. Quali sono i sintomi della candida?
  3. Cause della candida vaginale
  4. Rimedi per la candida

 

Cos’è la candida vaginale?

La candidosi, anche detta candidiasi, è un'infezione causata da lieviti appartenenti al genere Candida. La specie di lievito più comune nelle infezioni umane è il fungo Candida Albicans. La candida vaginale, o infezione da lieviti, è molto comune nelle donne. Essa può causare prurito, perdite vaginali bianche e torbide, rossore, dolore e a volte macchie bianche sulla cute della zona vaginale.

Quali sono i sintomi della candida?

I sintomi della candida vaginale sono localizzati nella parte interessata. I più comuni sono :

  • prurito
  • irritazione
  • dolore
  • perdite vaginali biancastre o grigie
  • macchie bianche sulla cute della zona vaginale

I sintomi più frequenti della candidosi sui genitali maschili sono:

  • prurito
  • rossore
  • piccole piaghe
  • bruciore

Quando si presentano questi sintomi e si nota la loro persistenza dopo qualche giorno di utilizzo di creme antimicotiche, è bene recarsi dal proprio ginecologo che potrà prescrivere una terapia adeguata.

Cause della candida vaginale

La candida è causata dal fungo omonimo. Altri fattori di rischio possono essere:

  • uso di detergenti intimi non adatti
  • uso di antibiotici che modificano il PH
  • uso di contraccettivi orali o terapie che innalzano i livelli di estrogeni nel nostro organismo
  • gravidanza
  • diabete
  • stress
  • difese immunitarie basse

La candida prolifera in ambienti bui e umidi, per cui sconsigliamo abiti stretti o di tessuti come il nylon, che intrappolano calore e umidità.

Rimedi per la candida

Sono molti i farmaci in commercio per contrastare la candida, tra cui creme o ovuli vaginali. La terapia, di solito, dura da uno a sette giorni. Quando la terapia topica non risolve l'infezione, si può ricorrere a terapie orali. Trattandosi di farmaci da banco, spesso chi è affetto da candida non si reca dal medico ma procede in autonomia a curarsi. Occorre, però, essere sicuri della diagnosi prima di curarsi poiché il cattivo utilizzo di farmaci da banco antimicotici può rendere i funghi più resistenti al trattamento e risultare dunque inefficace col passare del tempo.

Tag Candida vaginale, candidosi, vaginite