Spedizione gratuita in Italia - ordine minimo 24,90€

Acido folico in gravidanza

Acido folico in gravidanza
21 set 2021

Indice

  1. Cos'è e a cosa serve
  2. Perché è importante in gravidanza?
  3. Quando assumerlo e come

Cos'è e a cosa serve

L’Acido Folico è una vitamina idrosolubile assimilabile tramite l’alimentazione, che viene assorbito a livello intestinale e immagazzinato nel fegato.

I folati si trovano in diversi tipi di alimenti: dagli agrumi, alla frutta secca, dalle verdure a foglia verde, ai legumi e ai cereali. Li si trova anche nel fegato e in altre frattaglie, così come nelle uova e in determinati prodotti caseari. Sono vitamine appartenenti al gruppo B, (l’acido folico è noto anche come vitamina B9) e sono alla base della produzione dei globuli rossi, che assicurano la buona esecuzione delle funzioni immunitarie e afferenti al midollo osseo.

Si tratta di principi indispensabili anche per la sintesi e la riparazione del DNA e per la riproduzione delle cellule di tutto il corpo umano.

Perché è importante in gravidanza?

In gravidanza, l’acido folico è un principio indispensabile per evitare malformazioni nel feto, nello specifico quelle che possono afferire al sistema nervoso centrale e al tubo neurale. Capita spesso, infatti, che i supplementi alimentare consigliati dai medici alle donne durante la gravidanza, contengano acido folico.

Quando assumerlo e come

Tenendo conto del fatto che l’acito folico è presente in diversi cibi, è molto difficile che se ne palesi una carenza che, in ogni modo, è bene tenere lontano in quanto può causare anemia da carenza vitaminica, che porta a stanchezza, irritabilità, respiro affannoso e vertigini e, nei casi più gravi, anche a disfunzioni nervose.

In gravidanza, in caso di una grave carenza, il neonato potrebbe essere colpito da anomalie congenite della colonna vertebrale o del cervello. Per questo motivo è fondamentale prevenire la carenza di folati seguendo una dieta equilibrata e ponendo la giusta attenzione in caso di terapie farmacologiche che possono alterare l’assorbimento o il metabolismo dei folati, integrando acido folico, meglio se dopo un consulto medico.

In caso di carenza, infatti, i medici tendono a indicare gli integratori di acido folico che aiutano a trattare la carenza in maniera efficace, vediamone alcuni insieme, ma non dimenticare di ascoltare il consiglio del tuo ginecologo per scoprire il prodotto più adatto a te.

Colours of Life

Integratore alimentare in compresse a base di acido folico (vitamina B9) che contribuisce alla crescita dei tessuti materni in gravidanza. Adatto a vegetariani e vegani.

Neomam

Integratore alimentare a base di vitamine e minerali dosati secondo le raccomandazioni nutrizionali della gravidanza (RDA), arricchito con diversi elementi benefici, tra cui calcio, magnesio, vitamina C ed E.

Longlife Folic

Integratore a base di acido folico, precursore di numerosi composti ad attività biologica, ovvero i folati. L'apporto ottimale garantito da questo prodotto riveste particolare rilevanza nei processi di accrescimento e di riproduzione cellulare.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di rispondere alle tue domande.

Tag Acido folico, gravidanza