Spedizione gratuita in Italia - ordine minimo 24,90€

Fegato ingrossato

Fegato ingrossato
13 ott 2021

Indice

  1. Cosa fa male al fegato
  2. Come capire se il fegato e ingrossato (sintomi)
  3. Come curare il fegato ingrossato
  4. Come disintossicare il fegato ingrossato

Quando il fegato raggiunge dimensioni più grandi del normale, si parla di epatomegalia, una condizione relativamente comune e non sempre patologica, che può essere dovuta adiverse cause.

Cosa fa male al fegato

I cibi che fanno male al fegato sono le fritture e gli snack untuosi e salati, insieme ai prodotti raffinati come i dolciumi, lo zucchero, dato che quest’organo viene impiegato molto quando si trova a dover metabolizzare l'eccesso di zuccheri semplici.

Anche i pasti abbondanti sovraccaricano di lavoro il fegato, così come il consumo di alcolici, il fumo, sia attivo che passivo, e gli alimenti ricchi di conservanti, come i nitriti presenti nei salumi e nelle carni conservate.

Come capire se il fegato e ingrossato (sintomi)

Capita spesso che un fegato ingrossato non dia alcun sintomo specifico, se non quando l'aumento di grandezza è molto rapido portando ad accusare dolore localizzato nella regione addominale superiore destra (zona dove capita che si accusi dolore, quindi è bene non allarmarsi subito, dato che non sempre è sintomo di pericolo).

In ogni modo, il dolore al fegato può aggravarsi o presentarsi soltanto durante la palpazione insieme a una colorazione giallognola della pelle e del bianco degli occhi.

Il medico può rilevare un fegato ingrossato già dall'esame clinico, eseguento determinate e precise manovre palpatorie, per eseguire in seguito una ecografia e vari esami ematici al fine di individuare le cause del fenomeno.

Come curare il fegato ingrossato

Non ci sono dei rimedi per curare il fegato ingrossato, dato che bisogna identificare e curare prima la malattia che lo ha causato. Si può sicuramente adottare uno stile di vita che prevenga e coadiuvi il trattamento delle patologie epatiche, che consta di:

  • Non fumare.
  • Ridurre o eliminare l'assunzione di alcolici.
  • Non eccedere con l’assunzione di farmaci.
  • Seguire una sana alimentazione.
  • Eseguire abitualmente esercizio fisico.

Come disintossicare il fegato ingrossato

Al fine di disintossicare il fegato bisogna agire conuna dietache, prima di tutto, riduca o elimini il consumo di tutti gli alimenti che lo affaticano: grassi animali, carne rossa e salumi su tutti vanno messe da parte, in favore di carni bianche e pesce azzurro.

In generale, andrebbero evitati tutti gli alimenti che rallentano la digestione, come anche i condimenti grassi, rifacendosi all’olio extravergine d’oliva a crudo, che stimola la produzione di bile e corrobora la digestione. La curcuma è una spezia estremamente benefica per il fegato, infatti la curcumina è utilizzata in diversi integratori volti al benessere epatico.

Per stimolare la disintossicazione del fegato, bisogna bere molta acqua, meglio che la maggior parte sia fuori pasto per non allungare i succhi gastrici e appesantire la digestione, magari con tisane detox pomeridiane a base di erbe come tarassaco, carciofo, bardana e cardo mariano.

Altrettanto benefici sono il succo di Aloe vera e la linfa di betulla, entrambi da assumere la mattina a digiuno e la sera prima di andare a letto.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Tag fegato ingrossato